Noleggio Auto Alghero

 

Alghero, la piccola Barcellona

Perla della costa nord-est della Sardegna, Alghero è conosciuta come la “Piccola Barcellona” per via della forte influenza che i catalani hanno avuto nella sua storia, architettura e cultura, per non parlare della lingue. Infatti, nella città si parla una variante del catalano, riconosciuta come lingua minoritaria.


Itinerari

Il profumo del mare e la sua vista dalla Muraglia vi incanterà. Si tratta del lungomare sopraelevato, costruito sulle antiche mura difensive costruite dai Doria e ampliate dai catalani, raro caso di architettura difensiva sopravvissuta.

Diverse sono le torri, nate con scopi militari, patrimonio della città. Una delle più note è la Torre di San Giovanni, detta anche Torre di mezzo per via della sua posizione strategica, a metà tra la Torre di porta terra (accesso alla città) e l’attuale Porta Sulis.

Nel centro, dalle stradine lastricate, troverete la Chiesa di San Michele, intestata al santo patrono della città. Da scoprire e ammirare la sua Cupola piastrellata, uno dei simboli di Alghero.

Doverosa una visita al MuSA, il museo archeologico, un modo per approfondire la conoscenza sulla genesi della città e delle sue anime.

Passando per il centro, tra botteghe artigiane e caffè, si giunge alla Cattedrale di Santa Maria e al suo campanile che può essere vistato. Il panorama, in cima alla torre campanaria, è davvero intensa, specie al tramonto. Dopo il tramonto, vi consigliamo di restare nella zona del lungomare, perché la notte, ad Alghero, è giovane.

A meno di 10 km dal centro storico vi ritroverete a fare un tuffo nel passato, a ritroso di millenni. La Necropoli di Anghelu Ruju venne scoperta casualmente nel 1903. Si tratta di uno dei siti archeologici più importanti dell’Isola, poiché possiede una vasta rete di complessi di grotte artificiali, riccamente decorate per ricordare le abitazioni dei viventi

Splendida di giorno quanto affascinante la notte, Alghero non mancherà di incantarvi dal tramonto all’alba. I suoi ristoranti tipici sul lungomare vi permetteranno di assaporare i piatti tipici della città catalana ammirando un panorama mozzafiato.

Da scoprire e provare la Paella Algherese, laddove il riso (elemento madre della Paella Catalana) cede il passo alla fregula. Inoltre, la Paella Algherese prevede -oltre al pescato della Rada- l’utilizzo della carne di agnello.

Lasciatevi trascinare alla vita notturna della cittadina, tra cocktail sorseggiati in riva al mare a un calendario di eventi che preannuncia Big della Musica, dello Spettacolo e tanti eventi sul lungomare.

A giugno Alghero si veste a festa per la Fiera di San Giovanni, dove potrete perdervi tra i sapori delle prelibatezze del luogo grazie agli stand enogastronomici. La Festa fa parte di un grande evento artistico, Los Pintores de La Muralla, che prevede eventi sino al mese di ottobre.

Dal centro di Alghero vi consigliamo di seguire la costa e la SP 55 che vi porterà a scoprire le incantevoli spiagge della cittadina. Una su tutte, nota per via della sua bellezza è la Spiaggia delle Bombarde, tra natura lussureggiante e sabbia chiara.

Continuando per la SP 55 si arriva al Parco Naturale regionale di Porto Conte. Diverse le meraviglie ospitate, tra cui il Giardino Botanico, scrigno che racchiude piante rare e preziose e il Museo “Antoine De Saint-Exupéry”, dedicato all’autore de “Il Piccolo Principe” che soggiornò nella Baia di Porto Conte nel 1944.

Il Parco è l’ouverture all’Area Marina protetta di Capo Caccia dove, grazie a visite guidate e attività in loco, è possibile immergersi in un ecosistema meraviglioso. Imperdibili le visite guidate alle grotte sommerse, come la Grotta di Nereo o la Grotta dei Fantasmi.

Proseguendo verso sud, si arriva alla Grotta di Nettuno.Oltre 2,5 km di grotte percorribili che racchiudono il Lago La Marmora, considerato uno dei laghi salati più grandi d’Europa e la Sala Smith, dove sorge il Grande Organo. Si tratta della più imponente colonna dell’intera Grotta il cui nome è legato alla conformazione della stessa, che ricorda le canne di un organo.

Da Alghero è facile spostarsi seguendo la SP 42, detta dei Due Mari. Passando attraverso le campagne ricche di coltivazioni e colori, si arriva ben presto a Castelsardo, piccolo e grazioso centro.

Prima di giungere in città, però, vi consigliamo caldamente una piccola deviazione del percorso per ammirare la Roccia dell’Elefante. Scolpita dal vento e dagli agenti atmosferici, la Roccia, di un particolare color ruggine, ricorda un pachiderma seduto.

Castelsardo, inserita nella rete dei Borghi più belli d’Italia, venne fondata dai Doria nel 1102. Per anni ospitò la Giudicessa Eleonora D’Arborea, di cui si può visitare l’omonimo palazzo, da cui partono le visite teleguidate.

Da visitare anche il vicino Palazzo dei Doria e la Concattedrale di Sant’Antonio Abate, la cui festa è assolutamente da vivere.

Fermatevi a pranzo o cena e assaporate la Zuppa Castellanese, piatto autoctono a base di pesce del Golfo dell’Asinara e immergetevi, a luglio, nella Manifestazione enogastronomica “Castelsardo DiVino”, con eccellenze del territorio.

Valledoria, ad appena 15 km da Castelsardo, deve la sua genesi alla famiglia Doria, anche se la sua storia affonda le radici in età romana.

Codaruina, questo l’altro appellativo del centro, deriva dal latino e indica parte dei resti dell’antico porto romano di Ampurias.

Di giorno, provate lo snorkeling nelle sue azzurre acque o volateci sopra grazie al Kite Surf; al tramonto prendetevi un momento per vedere il sole che si tuffa idealmente nel mare.

Sabbia bianca e acque cristalline. La spiaggia de La Pelosa è stata più volte premiata come Migliore Spiaggia d’Italia, grazie anche alla protezione dal vento che l’Isola Piana, posta di fronte a essa, le conferisce.

Prendete una mountain bike e godetevi un’escursione verso i faraglioni di Capo Falcone, verso la cima e la Torre del Falcone. Provate a volgere lo sguardo: a ovest scogliere imponenti e a strapiombo e mare mosso; a est, la placidità e le sfumature del “mare dai sette colori”.

Paradiso quasi incontaminato, l’Isola dell’Asinara è raggiungibile via traghetto. In passato sede di un carcere di massima sicurezza, vide i giudici Falcone e Borsellino come suoi ospiti alla vigilia del maxi processo.

Ora l’Isola è protetta dal Parco nazionale, ricco di flora e fauna, come gli asinelli albini da cui molti pensano derivi il nome dell’Isola. In realtà, “Asinara” è una storpiatura di due termini latini che indicano le curve sinuose delle sue coste.

Alghero e i suoi paraggi offrono tipicità uniche per quanto riguarda sapori e profumi. La già citata Paella Algherese è assolutamente da provare, accompagnata da un buon vino.

A proposito di vino: a poco più di 10 km dalla città si trovano le Tenute Sella & Mosca. In loco vi è la possibilità di seguire percorsi di degustazione e di poter soggiornare a Casa Villamarina, al centro della Tenuta.

Altra eccellenza legata ai vini è la Cantina Santa Maria La Palma, nei pressi dell’omonimo centro. Da provare la visita guidata con degustazione, alla scoperta dei profumi e dei sapori della Cantina, dal Vermentino alla Monica, passando per Cannonau e Cagnulari.

Se siete curiosi di assaporare i dolci di Alguer (nome catalano della città), non potete perdervi le Tabaqueras. Si tratta di un velo di pasta sfoglia che racchiude una crema densa e profumata di limone, dalla consistenza simile al budino, chiamata Menjar Blanc.

Desiderosi di assaporare le tradizioni? Cercate il pane all’anice, tipico della città. Nei giorni di festa viene venduto sotto forma di Cavalluccio marino. Più raro è l’Ous de Buchacas (Uova da tasca), pagnotta sferica di pane all’anice ricoperto da dolce glassa di zucchero.


Consigliati da Ruvioli


 


Perchè Noleggiare un’Auto ad Alghero
Il modo migliore e più pratico per raggiungere Alghero, che tu venga in vacanza o per affari, è sicuramente in aereo. Grazie ai numerosi voli operati da tante compagnie, anche low cost, atterrare all’aeroporto internazionale di Alghero Fertilia è spesso molto più economico, oltre che più veloce di viaggiare in nave con auto al seguito. Il nostro consiglio è quello di viaggiare senza mezzi propri e noleggiare un’auto ad Alghero presso l’aeroporto dove le tariffe sono spesso più basse rispetto al centro città. Il nostro autonoleggio offre diversi vantaggi imbattibili tra i quali ad esempio: tariffe trasparenti, auto sempre nuove, un’assicurazione mini kasko inclusa, assistenza 24 ore su 24, prenotazione online gratuita e garantita. Quando confermiamo la prenotazione infatti, oltre a non richiedere alcun acconto, garantiamo l’effettiva disponibilità dell’auto all’arrivo. Sembra scontato ma non lo è! Tantissimi viaggiatori infatti restano molto spesso a piedi a causa di incomprensioni, problemi burocratici, overbooking. Inoltre, presso i nostri uffici, il ritiro dell’auto a noleggio è praticamente immediato, nessuna attesa, niente code chilometriche e ore di attesa, le pratiche per il noleggio auto ad Alghero, come nelle nostre altre sedi di Cagliari e Olbia, sono molto rapide, solo qualche minuto. Salvo previ accordi, è inoltre possibile pagare il noleggio dell’auto e la franchigia anche senza carta di credito. Per usufruire delle nostre migliori tariffe ti consigliamo di prenotare l’auto con anticipo utilizzando il nostro sistema di Booking Gratuito.
Per ulteriori informazioni ti invitiamo a prendere visione dei Termini e le Condizioni e della sezione Faq.

Cerca l'Auto
App Ruvioli Rent a Car
Ruvioli Rent a Car
Prova la nostra Web App
Si installa con un solo click
Installa
App Ruvioli Rent a Car App Ruvioli Rent a Car App Ruvioli Rent a Car App Ruvioli Rent a Car